martedì 22 maggio 2018

Privacy Policy

lunedì 7 maggio 2018

Il mio secondo positivo



In questa uggiosa giornata di Maggio, dove il sole è coperto da nuvole che passano velocemente come un treno in fuga, sono qui, nel mio caldo letto, con il mio secondo bambino che, voracemente, beve il latte dal mio seno ed io...non posso far a meno di perdermi nel suo sguardo.

Inutile dirlo ma...guardandolo, la mia mente vaga e spazia da un pensiero all'altro e puntualmente, si ferma a una calda giornata di luglio...

Ricordo ancora quel giorno alla perfezione tanto da riuscirla a rivivere perfettamente in ogni dettaglio e sentirmi quasi come Harry Potter in uno dei suoi viaggi attraverso la Passaporta .

Luglio 2013...tutto cominciò così...

Dopo aver avuto l'ennesimo dolore ai miei poveri capezzoli(la maglia non poteva neanche sfiorarli)e con un pensiero verso una nuova gravidanza, decisi un giorno qualunque di segregarmi in bagno per quei tre minuti stringendo tra le mani uno di quei test di gravidanza che, avrebbe potuto cambiare la mia vita anzi...le nostre vite...


Con fare guardingo e, con gli occhi che si spostavano freneticamente da destra a sinistra come un piccolo orologio a cucù pronto allo scoccar dell'ora, cercai di trovare, in giro per la casa, un "piccolo" intrattenimento per la mia dolcissima Clara che durasse almeno 8-10 minuti, insomma, il tempo necessario che mi sarebbe servito per fare il test in tutta tranquillità e che mi avrebbe permesso di poter gioire e perchè no anche piangere per qualche minuto.

Dopo aver perlustrato la casa in lungo e in largo alla ricerca di Clara(volevo vedere più che altro se era impegnata in qualche attività), una vocina alle mie spalle mi chiese cosa stessi cercando e cosa stessi stringendo tra le mani!Ebbene, non avevo fatto in tempo a cercare Clara che lei...aveva già trovato me!
In quel preciso istante, la mia mente si mise in moto cercando, tra i vari eventi trascorsi, il gioco che era riuscito a intrattenere Clara pi a lungo.
Improvvisamente i miei occhi si spalancarono e subito un flash fece accendere la lampadina che, nella mia mente, aveva smesso di funzionare infatti, proprio quella mattina, sembrava essersi fulminata...

Clara!Guarda un po' qui!

Ho il Sapientino che a te piace tanto!
In un battito di ciglia, il Sapientino era tra le sue mani e io riuscì a sgattaiolare nel bagno per la mia Mission Impossible!

Pian pianino riuscì FINALMENTE a chiudere la porta del bagno, scartare il test dal suo involucro e aspettare "l'ispirazione" che sinceramente, non tardò ad arrivare.

Mentre fissavo le piastrelle, sentivo il flusso dell'urina che inaugurava il test e la mente cominciava a fantasticare ma...in un breve istante, un rumore sospetto, inaspettato, mi riportò alla realtà...

Mamma cosa stai facendo? -_-

Ebbene, Clara mi fissava con curiosità dalla porta semiaperta mentre ero:

1)accovacciata sul water;

2)intenta a fissare le piastrelle con un piccolo aggeggio che, già da prima, aveva destato la sua curiosità.

Dopo aver chiuso il coperchio e poggiato il test sul davanzale della finestra, Clara era ancora lì con un punto interrogativo in testa più grande di lei che aspettava ancora una mia risposta.
Decisi così di prendere il foglietto illustrativo e spiegarle i segni "+" "-" e aspettare con lei l'esito del test.

Mentre i suoi occhi erano lì incollati sul test, io cercavo di nascondere l'emozione(ma anche la probabile delusione qualora il test mi avesse sbattuto in faccia un freddo negativo).
A un certo punto, mentre ero assorta tra i miei pensieri, sento Clara che, con la sua calda manina, mi tocca il braccio ed esclama: mamma guarda!La croce!

Velocemente girai gli occhi dal lato del test e, effettivamente, non fecero altro che confermare ciò che le mie orecchie, avevano chiaramente udito.

Tutto sommato, devo ammettere che anche se è un momento intimo, unico e magico, è stato stupendo condividerlo con la mia quattrenne compagna di giochi, ma anche di mille straordinarie avventure compresa questa mia nuova gravidanza.

domenica 18 febbraio 2018

Dolce o salato?

Merenda dolce o salata? Basta che sia equilibrata!


Chi mi conosce sa quanto oltre a prestare attenzione all'alimentazione sia nostra che di Clara, io sia sempre alla ricerca di nuove merende sane, gustose e alternative variando spesso e volentieri.

Cerco sempre di unire l'utile al dilettevole e, siccome siamo spesso fuori casa tra parco, piscina, cinema, nonni etc. sinceramente da mamma, ho trovato un buon compromesso grazie all' ABC della merenda targata #Parmareggio .
Confezione pratica da portare ovunque, merenda gustosa e salutare e, per giunta, non bisogna riporla in frigo!Beh io penso di aver trovato tutto in questo splendido prodotto.
Oltre alle quattro versioni "salate",da poco Parmareggio ha messo in commercio la variante dolce! 

Il kit contiene:
- 1plumcake dolce,
- 1frullato 100% frutta al gusto pesca.

Grazie all'esperto nutrizionista Dott.Giorgio Donegani, l'ABC della merenda si può assaporare in qualsiasi momento della giornata.

Uno snack pensato proprio per chi vuole una merenda dolce, senza rinunciare all'equilibrio nutrizionale composto da: proteine, carboidrati e grassi senza l'aggiunta di troppi zuccheri.
Il sofficissimo plumcake rispetto alle merendine tradizionali, è ricco di proteine infatti, soddisfa il senso di appetito, distribuendo zuccheri e l'energia necessaria favorendo il senso di sazietà senza appesantire.

Non so se lo avete già notato ma...dal 21 gennaio 2018, in ogni confezione di ABC della merenda Parmareggio, sarà possibile trovare una "pallina rimbalzina" dei nostri fantastici beniamini: i topolini Parmareggio!
Tra le nove disponibili, ce ne sarà una "rara" che s'illumina al buio! Il personaggio che la fa da padrone? Enzino in Jamaica!

Insomma uno snack più salutare rispetto alle classiche merendine al cioccolato non credete? 

In ogni caso...per approfondimenti, giochi, ricette e iniziative, restate connessi sulla pagina Facebook!

Ops dimenticavo!

Cosa non meno importante...sul sito troverete anche una sezione dedicata con tutti i consigli del nutrizionista (clicca QUI).

Per scoprire le cinque diverse combinazioni, clicca QUI mentre, per scoprire le caratteristiche del prodotto QUI

Privacy Policy

venerdì 26 gennaio 2018

Gennaio 2018...



Gennaio è uno dei mesi a cui sono particolarmente legata.

Un mese dove ci si butta alle spalle il vecchio anno, con tutte le sue delusioni, sconfitte, vittorie, gioie, paure e tanto altro ancora e, si lascia spazio al nuovo che, si spera sempre, sia migliore del precedente.

Il mio 2017 lo definirei con un "Ni"...traendo le somme...siamo stati per la prima volta in un villaggio turistico (esperienza positivissima sia per Clara che per noi), si è concluso il primo anno di materna per Clara...Insomma è stata una ricca estate piena di allegria che ha portato, nelle nostre vite, nuove persone ma purtroppo, come in un gioco beffardo, ha portato via anche una zia a cui ero particolarmente legata e con sé, è andata via anche parte della mia infanzia (per fortuna restano i ricordi).

Il 2017 però, anche se con qualche evento negativo, ha portato con sé una nuova gioia indescrivibile in casa nostra infatti, a fine marzo, in casa Caforio, arriverà un nuovo inquilino che riempirà le nostre giornate di tenerezza, amore e perché no piccoli disastri!

Come immagino il 2018?
Sicuramente migliore del precedente ed è inutile che spiego anche il perché tanto...lo avete letto nelle righe precedenti!
Finalmente Clara riceverà il dono più importante della sua vita, un nuovo fratellino con cui giocare, e noi, un nuovissimo pulcino da amare così come stiamo facendo con lei.

Vi siete meravigliate o chieste come mai, non avessi scritto nulla da settembre  ad oggi sul blog?

Bene!

A parte l'inizio di settembre con i preparativi per il compleanno di Clara, c'è stato uno sbattimento con tutto ciò che riguarda la materna...documenti per la mensa, acquistare il materiale scolastico,  poi iscrizione in piscina, insomma, di tutto di più!
La scoperta della gravidanza(ma questa nuovissima esperienza più le visite successive, meritano post a parte) mi ha sommersa di gioia ma anche di tanta stanchezza, senza portarla alla lunga...l'anno è terminato senza neanche mezzo post e senza che neanche me ne rendessi conto.

In ogni caso, il 2018 ha già portato in casa nostra, nuovissimi articoli per l'infanzia pronti per essere provati e "raccontati"sul blog.

Ci saranno nuovi passeggini, abitino per l'allattamento, tiralatte, culletta primi mesi, seggiolini auto e spero tanto altro ancora!
Non so voi, ma io...non vedo l'ora che arrivi marzo!

giovedì 31 agosto 2017

Filastrocca settembrina


Filastrocca settembrina, 
già l'autunno si avvicina,
già l'autunno per l'aria vola
fin sulla porta della scuola.
Sulla porta c'è il bidello,
che fischietta un ritornello,
poi con la faccia scura scura 
prova la chiave nella serratura,
prova a suonare la campanella...
Bambino, prepara la cartella!

G.Rodari